Luce comodino: a parete o da tavolo? Pro e contro

Quando ci si dedica alla scelta delle luci per la camera da letto, uno dei dubbi più diffusi è: per la luce del comodino meglio optare per applique o abat-jour, ovvero fonti luminose da parete o da tavolo?

La decisione è molto personale e dipende da tanti fattori, ad esempio dall’effetto che si vuole donare alla stanza, dalla comodità, dallo spazio a disposizione, dalla praticità di pulizia dei complementi d’arredo. Vediamo alcuni suggerimenti per orientarsi tra le diverse possibilità.

Leggi anche: Applique, faretti, lampadari: come scegliere la luce perfetta per la camera da letto

Zona notte: abat-jour o applique? Guida alla scelta

Che si tratti della camera da letto della propria abitazione o della stanza matrimoniale di un hotel, l’illuminazione assolve un ruolo centrale sia a livello di funzionalità che nel dare vita a un locale accogliente e rilassante. 

elegante applique in ottone per camera da letto

Tra le fonti di luce più importanti all’interno della camera matrimoniale vi sono quelle utilizzate per la lettura serale o per i momenti in cui si desidera alzarsi dal letto senza disturbare gli altri. Si tratta dei prodotti comunemente denominati “lampade da comodino”, in un sempre maggior numero di situazioni sostituite da alternative a parete, solitamente applique oppure faretti.

Ma come capire se per le proprie esigenze è meglio l’abat-jour o l’applique? Ecco alcune domande da porsi.

1) Luce sul comodino o a parete: quale soluzione è più comoda?

In ambienti stretti la luce sul comodino potrebbe risultare poco pratica e, soprattutto nel caso sia necessario fare ricorso a del mobilio dalle dimensioni ridotte, occupare un posto prezioso altrimenti assegnabile ad altri oggetti come occhiali, libri, l’occorrente per un dolce riposo. 

In questi casi è senz’altro preferibile sfruttare la parete sopra la testata del letto, dove c’è l’ampiezza sufficiente per installare delle applique. Se sei in procinto di ristrutturare casa, è opportuno prevedere con largo anticipo il risultato che vuoi ottenere, così da poter posare per tempo tubi e cavi elettrici all’interno del muro evitando antiestetiche canaline esterne o spaccature una volta che la stanza è allestita.

Se invece non sussistono problemi di metrature, abat-jour e lampade da tavolo sono perfetti: non ti resta che sbizzarrirti nella scelta del tuo modello, colore e materiale preferito!

2) Quale variante è più pratica a livello di manutenzione e pulizia?

Un altro aspetto a cui pensare per tempo è quello legato alla manutenzione e alla pulizia della sorgente luminosa.

abat-jour in vero ottone di manifattura italiana per camera da letto

La luce sul comodino è molto più comoda da spolverare e igienizzare, e anche il cambio della lampadina ti richiederà pochi secondi. Diverso è il discorso per applique o luci da parete, dove - in particolare per quelle poste in alto sul muro - potrebbe essere necessario compiere qualche acrobazia in più. E ciò significa spolverare con meno frequenza.

3) Quale emozionalità voglio donare alla stanza?

Bisogna poi riflettere su quale atmosfera si vuole conferire alla stanza: l’esito infatti varia non solo a seconda del modello di lampada, ma anche dell’esatto collocamento delle sorgenti luminose. 

Applique a parete potrebbero in base alla tipologia incrementare o dissolvere l’effetto di intimità e, se orientate verso l’alto, rendere difficoltosa la lettura serale. D’altro canto le luci sul comodino tendono a confinare ai lati del letto la zona illuminata, lasciando scoperta la parete sopra la testata che, nel caso sia ad esempio arricchita da un quadro pregiato, potrebbe essere meglio valorizzata.

Se il tuo obiettivo è quello di donare un tocco di stile e di lavorare sull’impatto estetico, ti potrebbe interessare uno dei modelli di applique più amati dai privati e dagli hotel, con braccio oscillante in ottone lucido, due giunti regolabili e paralume classico bianco. Un prodotto d’eccellenza italiana che accrescere il senso di ospitalità, ed è inoltre direzionabile come più ti aggrada!

applique per comodino con braccio oscillante in vero ottone e paralume bianco

Camera da letto: meglio luce da comodino o da muro?

Come abbiamo visto, non esiste una risposta univoca: molto dipende dal tuo gusto personale, da come sfrutti gli spazi e dalle tue aspettative.

Ciò che è certo è che il mondo del light design è in costante evoluzione, e quegli oggetti che un tempo sembravano irrinunciabili, come i classici abat-jour, oggi possono essere degnamente sostituiti da soluzioni innovative e di tendenza che ribaltano i tradizionali concept inserendo nei nostri ambienti un fremito di modernità.

Segui il nostro blog per restare sempre aggiornato sulle novità delle luci d’arredo.

Articoli correlati
vintage wall lamps luxury design made in Italy in premium brass by Ghidini 1849
Glass and brass bathroom shelves between beauty and functionality with a marble background - made in Italy by Ghidini 1849
photo of a terrace with table, chairs and soft light, warm and welcoming lamps by Ghidini 1849
elegant hall of a hotel that emphasizes light Ghidini 1849
Bathroom lighting without windows: 5 tips to make it bright and welcoming. Click here
Cleaning brass: the definitive guide and mistakes to avoid by Ghidini 1849
Lighting for shops, bars and restaurants: which is better: chandeliers, pendant lamps, spotlights or floor lamps
Industrial floor lamps for shops and commercial spaces | Ghidini 1849